#twittamidinotte – le regole del mal di pancia

Nascosto, sordido e spietato, tra le pieghe della giornata, ronza fino allo sfinimento del sistema nervoso e al cedimento della sovrastrutturale autostima.
Vigliacco si insinua a rubare le ultime forze e, quando nell’ultimo bagliore che precede il sonno l’impegno s’applica alla rimozione dei segni della giornata appena scorsa, s’aggrappa alle membra costrinfendole ad una coatta tappa indesiderata sulla strada che, spianata conduce a sprofondare nel giacilio. Momento rubato, coattamente rapito, che carico del suo tentativo di affrancamento da un faticoso destino, svela il desiderio del corpo che anelava al riposo fin dal risveglio.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: